0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "Call center"

Call center, Cgil Bat: “Licenziati 7 nostri iscritti”. Assocall replica: “Naturale scadenza del contratto”

“L’Adn call center, con sede a Bisceglie e Barletta, ha licenziato in tronco sette nostri iscritti (delegato compreso)” e “Assocall (associazione datoriale che rappresenta 250 aziende di call center in Italia, ndr) ha firmato di nuovo un contratto pirata con una sigla comparativamente non rappresentativa”. Sono le accuse di Cgil Bat in materia di call center, a cui replica però seccamente il presidente Assocall Leonardo Papagni, che, per quel che

Call center Acta srl diserta tavolo con task force occupazione, la Cgil non ci sta

Prosegue il braccio di ferro tra i sindacati Cgil, Slc e Cisl e il call center Acta srl di Bisceglie. Dopo la denuncia della Cgil circa presunte irregolarità nelle procedure di licenziamento di 20 lavoratori, di cui 19 donne, la discussione sul futuro di azienda e dipendenti è giunta sul tavolo della task force regionale per l’occupazione presieduta da Leo Caroli. A detta della Cgil però l’azienda biscegliese avrebbe: “deciso di

Accordo Assocall-Cgil Bat su call center: dal 2018 previsti 100 euro in più al mese per i collaboratori

Il 2018 comincia in maniera positiva per gli addetti delle aziende che instaurano rapporti di collaborazione coordinata e continuativa aderenti all’associazione nazionale dei contact center outsourcing, Assocall. Dal nuovo anno infatti la busta paga sarà un po’ più pesante per i collaboratori non subordinati dei call center: cento euro in più al mese a partire dal nuovo anno, elevando l’indennità dagli attuali 450,00 a 550,00 euro nelle more che si

Licenziamenti call center Acta srl di Bisceglie, Cgil annuncia battaglia

Stato di agitazione per i lavoratori del call center Acta srl di Bisceglie. Come dichiarato dalla Cgil Bat circa venti dipendenti “per la maggior parte donne di cui la metà a tempo determinato” hanno ricevuto in questi giorni delle “lettere di preavviso di cessazione del rapporto di lavoro”. Sempre secondo quanto riportato da Cgil il motivo adotto per il provvedimento dell’azienda sarebbe: “licenziamento oggettivo per chiusura aziendale senza che però

Call center locale, addetti denunciano alla Guardia di Finanza. La Cgil: “Un lavoro a cottimo”

In un comunicato stampa diramato nella giornata di ieri, la Cgil provinciale denuncia con parole dure la situazione di alcuni call center locali, considerati come una nuova faccia di quella “precarietà nel territorio fatta di nero, sommerso ed irregolarità”. Il segretario generale Giuseppe Deleonardis parla di una “situazione dilagante nella nostra provincia”, facendo riferimento anche ad un caso specifico riguardante un call center presente proprio Bisceglie (e a Barletta) che