Tag "decreto"

Covid, nuovo decreto approvato: spostamenti tra Regioni vietati per altri 30 giorni

È stato prorogato il divieto di spostamento tra le Regioni (incluse quelle in zona gialla) per 30 giorni, dunque fino al 27 marzo. La norma è contenuta nel nuovo decreto licenziato dal Consiglio dei ministri pochi minuti fa. Tra le novità del provvedimento c’è anche il blocco agli spostamenti in zona rossa verso le abitazioni private. Resta nelle zone gialle e arancioni la possibilità, una sola volta al giorno, di spostarsi

Decreto del Governo, si a pubblico per eventi sportivi minori

“A decorrere dal prossimo 1° settembre è consentita la partecipazione del pubblico a singoli eventi sportivi di minore entità, che non superino il numero massimo di 1000 spettatori per gli stadi all’aperto e di 200 spettatori per impianti sportivi al chiuso”. Sono queste le indicazioni più importanti presenti nel dpcm del 7 agosto emanato dal Governo riguardanti eventi di carattere regionale.   “La presenza di pubblico è comunque consentita esclusivamente

Palazzo Chigi: “Sarà possibile far visita anche a fidanzati e affini” / DETTAGLI

Giunta la nota di Palazzo Chigi che chiarisce il vespaio di perplessità arrivate da più parti circa la possibilità di “far visita a congiunti”. “Per congiunti si intendono parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili”, precisa la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Pertanto, dal 4 maggio, si potrà andare a far visita non solo a genitori, figli, nonni, nipoti e diretti consanguinei o persone a cui si è

Lotto e Superenalotto ripartono il 4 maggio, “10&Lotto” già dal 27 aprile

Torneranno attivi dal 4 maggio Lotto e Superenalotto. Questo prevede un nuovo decreto dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli circa la ripresa delle attività dopo la sospensione di giochi e lotterie stabilita lo scorso 21 marzo. Le estrazioni, spiega l’Adm, “verranno effettuate nel rispetto delle misure di sicurezza sanitaria”. Lunedì 27 aprile, invece, riprenderanno i giochi numerici quali “10&Lotto”, “Millionday”, “Winforlife” e “Winforlife Vincicasa”. Resta comunque attivo “l’obbligo di spegnimento dei

Emergenza Coronavirus, ecco il testo del decreto firmato dal premier Giuseppe Conte

“Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale”, questo il nome del decreto firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, e controfirmato dal Ministro della Salute Roberto Speranza, nella giornata di ieri, domenica 22 marzo. Nel testo sono specificate le attività essenziali che restano operative e aperte con le dovute accortezze che impone l’emergenza sanitaria nazionale. “Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 23

Decreto Presidenza Consiglio dei Ministri, ecco l’elenco delle attività aperte

Ecco l’elenco delle attività che potranno restare aperte, garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, in ottemperanza del Decreto firmato ieri, 11 marzo, dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e dal Ministro della Salute Roberto Speranza. IpermercatiSupermercatiDiscount di alimentariMinimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari variCommercio al dettaglio di prodotti surgelatiCommercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni,

Primi controlli in città per verificare applicazione disposizioni decreto

“In mattinata abbiamo effettuato attività di informazione, sensibilizzazione e controllo nelle attività commerciali sul rispetto delle misure stabilite dal Dpcm del 9 marzo, in vigore da oggi fino al 3 aprile”. Lo comunica il sindaco Angelantonio Angarano sulla sua pagina Facebook. “Proseguiremo costantemente nel pomeriggio, in serata e nei prossimi giorni. A tal fine è stato prolungato l’orario di servizio della Polizia Locale”. Anche in virtù delle decisioni assunte collegialmente

Delegazione di biscegliesi a Taranto per protestare contro decreto vaccini: “Ma non siamo anti vax” / FOTO

Puglia massicciamente presente a Taranto mercoledì scorso, 12 luglio, per protestare contro l’obbligatorietà di dieci vaccini stabilita dal decreto del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Anche una delegazione di biscegliesi ha sfilato sul corso principale di Taranto, dalla porta principale dell’arsenale alla piazza vicino al ponte girevole. “Non siamo antivaccinisti“, tengono a a precisare i presenti alla manifestazione, “ma genitori, bambini, bambini rovinati dai vaccini, nonni per contestare il sistema

Oasi 2 Onlus si unisce alla protesta contro il nuovo decreto sull’immigrazione

La Comunità Oasi 2 San Francesco Onlus si unisce alla protesta contro l’approvazione, da parte del governo nazionale, del decreto Minniti-Orlando sull’immigrazione. La Onlus opera su Trani e Bisceglie e si occupa proprio di accoglienza dei richiedenti asilo politico. “Da anni critichiamo fortemente la filosofia ispiratrice il nuovo decreto, che rischia di trasformarci da operatori sociali in pubblici ufficiali”, affermano da Oasi 2, “l’immigrazione non è un fenomeno ascrivibile e