0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "diffamazione"

Condanna diffamazione Napoletano, Boccia: “Querelato anche l’Espresso”

Continua il botta e risposta tra il Presidente del consiglio comunale Franco Napoletano e l’onorevole Francesco Boccia. Alla notizia della condanna comminata a Napoletano per “espressioni lesive dell’onore e della reputazione” apparse su alcuni manifesti nel 2014 (leggi qui), il Presidente del consiglio comunale aveva replicato annunciando la sua volontà di impugnare il decreto di condanna considerato “sorprendente” (leggi qui). Questa l’ulteriore replica da parte dello staff di Francesco Boccia:

Napoletano su condanna per diffamazione: “Ribaltata in sede di impugnazione. Non mi lascio intimidire”

Non tarda ad arrivare la risposta del presidente del consiglio comunale Franco Napoletano (Pcdi) circa la notizia della condanna per diffamazione ai danni dell’on. Francesco Boccia (Pd) per “espressioni lesive” su manifesti del 2014. “Il decreto di condanna, emesso dal Gip di Trani dott.ssa Volpe, su querela dell’On. Francesco Boccia”, tiene a spiegare l’ex parlamentare, “è stato davvero sorprendente (basta leggere il tenore delle espressioni ritenute lesive), anche perché intervenuto

Manifesti recanti espressioni lesive, Napoletano condannato per diffamazione ai danni di Boccia

Il presidente del consiglio comunale di Bisceglie, Franco Napoletano, è stato condannato per aver diffamato l’On. Francesco Boccia. Ciò è stato disposto dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Trani, il quale nei giorni scorsi ha emesso il Decreto Penale di condanna. I fatti risalgono al 2014 quando Napoletano fece affiggere in città alcuni manifesti contenenti espressioni ritenute lesive della reputazione del presidente della Commissione Bilancio alla camera dei

Casella replica a Spina in merito al processo per diffamazione: “Non esistono processi scontati”

Poco meno di una settimana fa il Sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, aveva diramato una nota stampa per annunciare l’avvio del processo intentato da lui ai danni del suo oppositore politico Gianni Casella. Il motivo del contendere è la presunta diffamazione che l’esponente DC avrebbe perpetuato ai danni dell’attuale primo cittadino biscegliese nel corso della campagna elettorale per le comunali del 2013 (leggi qui). Oggi Gianni Casella ha risposto al

Al via il processo per diffamazione intentato dal Sindaco Spina nei confronti di Casella

Il 12 giugno si terrà il primo atto del processo intentato dal Sindaco Francesco Spina nei confronti di Gianni Casella. L’episodio risale alla campagna elettorale per scorse elezioni comunali che vide confrontarsi al ballottaggio proprio l’attuale primo cittadino e l’esponente DC Gianni Casella. Quella del 2013 non fu affatto una campagna elettorale pacata e tranquilla, anzi in molti la ricordano come una delle più accese della storia biscegliese. Francesco Spina

Udc Bat: “Gianni Casella rinviato a giudizio per diffamazione”, la replica: “Nessuno mi tapperà la bocca politicamente”

“La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Trani ha rinviato a giudizio presso il Giudice di Pace di Bisceglie Gianni Casella per il reato di cui all’art. 594 del codice penale (diffamazione)”. Comincia così un comunicato stampa dell’Udc Bat. “L’imputato Casella – si legge ancora nella nota – dovrà comparire il giorno 3 febbraio 2015 davanti al Giudice di Pace di Bisceglie perché durante un comizio elettorale della campagna