0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "dario gurashi"

Trasfigurare la natura: il compito dell’arte secondo Hippolyte Taine – a cura di Dario Gurashi

Storico, filosofo e critico letterario francese di ispirazione positivistica e conservatrice, ideatore del “naturalismo” che avrebbe influenzato scrittori come Zola, Maupassant e Bourget, Hippolyte-Adolphe Taine (Vouziers 1828 – Parigi 1893) scrisse opere imponenti di ricostruzione storica e analisi letteraria – all’epoca caldamente apprezzate da un filosofo come Friedrich Nietzsche ma oggi terribilmente lontane dalla nostra sensibilità – che non mancarono mai di suscitare vivaci dibattiti sia nel mondo accademico sia,

Progetto Polisofia, al via l’iniziativa ideata da Dario Gurashi e Matteo Losapio

Sperimentare, imparare, riflettere, dialogare: sono queste le parole chiave del progetto “Polisofia”, ideato da Matteo Losapio e Dario Gurashi. I due giovani biscegliesi, entrambi laureati in Filosofia, cercheranno di instaurare un rapporto profondo tra la filosofia e la città attraverso una serie di iniziative a tema filosofico: incontri con l’autore, collaborazioni con testate giornalistiche locali (qui l’ultimo articolo di Dario Gurashi su Bisceglie24) e pubblicazione di scritti favoriranno la creazione

“Il volto nascosto dello scettico: ripensare la cultura”, a cura di Dario Gurashi

Rivelandosi periodicamente sulla scena del pensiero, lo scetticismo costituisce un ospite insidioso nella storia della filosofia. La fondazione dei molteplici settori in cui si articola l’esercizio umano del sapere – la scienza, l’etica, la religione, l’arte e così via – viene in qualche modo turbata dal sopravanzare, in alcuni momenti della storia, dell’esigenza che invita ripetutamente al dubbio. La solidità e la complessità dei traguardi conoscitivi che abbiamo raggiunto, nonché

L’insicurezza sociale: un problema filosofico, rubrica di Matteo Losapio e Dario Gurashi

Descrivere in poche battute il saggio di Robert Castel, L’insicurezza sociale, non rende giustizia al testo stesso. Infatti, la questione che pone Castel non è solo una questione sociologica ma, soprattutto filosofica. Il versante su cui affronta la questione Robert Castel è quello sociologico. La nostra epoca si caratterizza per un costante incentivo alla sicurezza. Soprattutto dopo l’11 settembre del 2001, l’emergenza sicurezza è entrata in ogni ambiente della nostra

“Interno metafisico: per una città che pensa”, rubrica a cura di Gurashi e Losapio

Immaginate due amici di infanzia che, in occasione di un evento culturale dedicato ai libri e promosso in città, si ritrovano dopo molti anni a discutere di filosofia. Hanno entrambi alle spalle storie diverse e percorsi diversi, ma la filosofia li ha aiutati crescere e a sviluppare una passione comune per il pensiero. Una passione che in entrambi rifiuta di rinchiudersi nel linguaggio astratto della disciplina accademica, ma che desidera