Nato sei anni fa e con all’attivo diversi successi in termini di idee, partecipazione, riscontro, progetti, il circolo Arci Open Source di Bisceglie guarda al futuro, alle prospettive di crescita e di miglioramento, e convoca per domenica 22 gennaio alle 17:30 un’assemblea dei soci per esaminare le possibili evoluzioni dell’attività associativa, non ultima quella di ridiscutere il mantenimento dell’attuale sede operativa di via Ruvo poiché, pur diventata punto di riferimento per i tanti cittadini che ogni giorno la frequentano, è divenuta difficile da sostenere concretamente.

“L’assemblea”, spiegano dall’Arci, “è un modo per riunire tutti coloro che, a vario titolo, hanno contribuito volontariamente alla crescita del circolo e vogliono impegnarsi fattivamente per mantenere a Bisceglie un presidio di cultura, buona socialità, pratica dei diritti, qualità delle relazioni umane e degli stili di vita, responsabilità e cittadinanza attiva. Chiunque abbia suggerimenti, proposte o qualche ora da condividere per il progetto Arci Open Source”. 

Tale riunione organizzativa e programmatica prende il nome di ‘Un’ora sola ti vorrei’ “perchè l’auspicio per il futuro è che tante più persone possano decidere di dedicare il proprio tempo al volontariato e in particolare all’esperienza dell’Arci, associazione di promozione sociale e culturale radicata in tutta Italia, con una solida tradizione che fonda le sue radici nei valori di emancipazione attraverso l’autorganizzazione e la partecipazione”, tengono a sottolineare i responsabili Open Source Bisceglie.

Per maggiori informazioni è possibile scrivere alla mail [email protected] oppure contattare i promotori dell’iniziativa attraverso la pagina facebook “OpenSource Bisceglie” o partecipare all’assemblea straordianaria del 22 gennaio.