Tag "tariffe"

Trasporto pubblico, tariffe ed esenzioni invariate per il 2016: tutte le cifre

La giunta municipale ha confermato tutte le tariffe relative al servizio di trasporto urbano per l’anno 2016, che restano invariate. Sono state confermate tutte le esenzioni che riguardano i viaggiatori di età superiore a 65 anni, i diversamente abili e i loro accompagnatori, gli utenti del servizio di trasporto verso e dal mercato settimanale nelle ore antimeridiane del martedì e i bambini e ragazzi di altezza inferiore a un metro

Scuole dell’infanzia, stabilite le tariffe per il servizio di refezione scolastica / DETTAGLI

Sono state stabilite dalla giunta comunale le tariffe relative al servizio di refezione scolastica per le scuole dell’infanzie della nostra città. Queste le fasce decretate per 150 giorni effettivi di somministrazione dei pasti: 1^ fascia: valore ISEE da € 0,00 a € 3.250,00 (sino ad un numero massimo di 50 utenti) esenzione totale, con una entrata prevista per l’Ente di € 0; 2^ fascia: valore ISEE fino a € 10.633,00,

Sosta a pagamento, ecco a quanto ammontano le sanzioni e altre indicazioni utili

Dubbi e perplessità hanno animato molti automobilisti biscegliesi all’indomani dell’avvio del nuovo servizio di sosta a pagamento nel comune di Bisceglie. Per fugare alcuni dei dubbi più comuni che ci sono stati espressi ci siamo recati all’infopoint di AJ Mobilità in via Giuseppe Pasquale (ubicato proprio accanto alla chiesa della Madonna di Passavia) dove abbiamo potuto parlare con alcuni dei responsabili del nuovo servizio. Questi i quesiti che abbiamo posto

Da oggi attivi i parcometri, rivoluzione della sosta a pagamento per Bisceglie

Attivi da quest’oggi i nuovi parcometri nella città di Bisceglie, una vera e propria rivoluzione per la sosta a pagamento. Si passa dalla “rincorsa al grattino” al reperimento del tagliando per la sosta tramite i mezzi automatici installati lungo tutte le aree con le strisce blu. Inoltre è bene sapere che da oggi in caso di mancata esposizione del tagliando di sosta sarà direttamente elevata una sanzione pecuniaria al proprietario

Confermate le tariffe per i parcheggi a pagamento, due nuovi abbonamenti per la litoranea

Il comune di Bisceglie ha deciso di confermare le tariffe della sosta a pagamento per tutto il 2015 fatta salva l’introduzione di due nuove tipologie di abbonamento per le zone della litoranea. Con la delibera di giunta comunale N. 166 del 18/06/2015 si è decretato di: “confermare le tariffe in vigore per l’anno 2014 oltre all’introduzione per l’anno 2015 delle seguenti tariffe: – Tariffa abbonamento valida per residenti e titolari

La Green Card non funziona, il comune interviene ed aumenta cospicuamente gli incentivi

L’esperimento della green card nel comune di Bisceglie non è stato affatto soddisfacente sino a questo momento. A renderlo noto è la stessa Camassambiente che ha esposto in una relazione presentata al comune le criticità rilevate dall’attivazione del servizio. Ricordiamo che con la deliberazione del consiglio comunale N.101 dello scorso 29/09/2014 è stato modificato il regolamento comunale per la gestione dei rifiuti urbani ed assimilati, in quell’occasione fu introdotto il

Tariffe servizio trasporto urbano, per l’anno 2015 nessun aumento / DETTAGLI

Nessuna variazione, né al ribasso tanto meno al rialzo, per i costi del servizio di trasporto urbano per l’anno 2015. La giunta municipale, all’unanimità (unico assente l’Assessore Paolo Ruggieri), ha così stabilito nel corso della riunione del 2 dicembre scorso. A darne conferma è la delibera di giunta n. 387 del 2 dicembre 2014 in cui si confermano le tariffe dell’anno in corso: Biglietto di corsa semplice: € 0,75 Tessera

La Giunta comunale approva il tariffario per i matrimoni civili: da 0 a 650 euro

Con delibera di Giunta municipale n.295 del 7 ottobre scorso, affissa sull’Albo Pretorio lunedì 14 ottobre, sono state stabilite le tariffe per i matrimoni celebrati con rito civile nel comune di Bisceglie. La delibera è conseguenza della decisione del Consiglio Comunale dello scorso 27 giugno, in cui si stabiliva di demandare alla giunta comunale l’aggiornamento del tariffario stesso, all’interno come al di fuori degli orari di servizio degli uffici comunali.