0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "reflui"

Sversamento reflui in mare, Angarano: “Danno a immagine città”, Casella: “Che biglietto da visita!”

L’ingente sversamento di acque reflue sulla costa di levante testimoniato da un nostro video non ha mancato di suscitare reazioni da parte di esponenti istituzionali cittadini che sottolineano disappunto e amarezza per quanto sta accadendo. “Il danno all’ambiente e all’immagine della città di Bisceglie continua a perpetrarsi con diabolica perseveranza (o superficialità)”, commenta Angelantonio Angarano, candidato sindaco per il movimento civico BisceglieSvolta, “Confido in un tempestivo intervento dell’Arpa Puglia affinché si possa

Legambiente Bisceglie: “In contrada Lama d’aglio reflui ingoiati in una falda” / VIDEO e FOTO

“Da circa dieci giorni a Bisceglie in contrada Lama d’aglio, zona Ponte Porcino, i reflui provenienti da Ruvo-Terlizzi vengono ingoiati totalmente da un’apertura nel letto della condotta a cielo aperto. Finiscono certamente in una falda sicuramente molto importante, vista la volumetria che sta assorbendo”. Questa l’introduzione della nota firmata da Legambiente Bisceglie a proposito di ciò che è successo e sta succedendo in Lama d’aglio, nell’agro cittadino. “In passato sono

Condotta collettamento reflui, approvato il progetto definitivo per 8 milioni di euro

E’ stato approvato qualche giorno fa dal consiglio comunale di Bisceglie il progetto definitivo “della condotta di collettamento dei reflui depurati del depuratore di Corato fino al depuratore biscegliese”. Quest’opera è un tassello importante per il completamento della nuova rete di tubazioni di cui è già stata realizzata la parte a valle del depuratore biscegliese. Il costo del progetto, messo a punto dall’autorità idrica pugliese, è di circa 8 milioni di

Torre Calderina, l’autorità Idrica risponde al M5S ma i pentastellati contrattaccano

Ad inizio Luglio i sei deputati pugliesi del M5S hanno inviato alla Regione Puglia, alla commissione di VIA Regionale alle province di Barletta Andria Trani e Bari, ai sindaci dei comuni di Bisceglie, Molfetta, Ruvo, Corato, Terlizzi ed all’Autorità Idrica Pugliese, una lettera dove si esprimeva un forte e chiaro dissenso al progetto di condotta fognaria sotterranea da realizzarsi nell’area protetta di Torre Calderina, tra Molfetta e Bisceglie (leggi qui).

Torre Calderina, no del M5S alla condotta sottomarina: ecco la proposta

I sei parlamentari pugliesi del M5S hanno messo nero su bianco il loro dissenso nei confronti della realizzazione di una condotta sottomarina per lo scarico dei reflui nell’Area Protetta “Torre Calderina”. Con una lettera indirizzata alla Regione Puglia, alle province di Bari e Barletta – Andria – Trani, all’autorità idrica pugliese ed a tutti i sindaci dei comuni interessati al progetto (Bisceglie, Molfetta, Ruvo di Puglia, Terlizzi, Corato), i deputati