0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "pellecchia"

Bisceglie, tra Pomigliano e Brindisi con 3 punti in meno‏

Centotredici! A scanso di equivoci, non si tratta del numero d’emergenza della P.S., ma dei giorni che sono intercorsi dal 7 dicembre 2014 al 30 marzo 2015, quasi quattro mesi. Da Bisceglie-Monopoli a Bisceglie-Pomigliano sono state giocate quattordici giornate di campionato e, nel mezzo, tante situazioni sono cambiate. In primis la classifica che, al fischio finale di Bisceglie-Monopoli (14^ giornata), vinta dai nerazzurri 3-1, vedeva la squadra di De Luca

Priorità playoff per il Bisceglie, torna d’attualità il caso Pellecchia

L’attuale prolungata fase negativa del Bisceglie è fotografata dall’esito della trasferta a Cava de’ Tirreni. Nonostante al “Simonetta Lamberti” i nerazzurri abbiano esibito la migliore prestazione del 2015, giocando ai livelli delle giornate più brillanti, la Cavese ha vinto grazie ad un gol fortunoso (deviazione decisiva di Lanzolla col fondoschiena, al 33’della ripresa). Nell’arco dell’intero primo tempo e per buona parte della ripresa, la squadra di De Luca ha condotto

Gambuzza simbolo della coesione neroazzurra

Soffre ma vince il Bisceglie che, in rimonta, batte 3-1 il Monopoli e torna a -1 dalla Fidelis Andria (2-2 a Manfredonia dopo essere andata sul 2-0 ndr.). La vittoria è maturata, in un finale sconsigliato ai cardiopatici, grazie a Raffaele Gambuzza che al 44’, due minuti dopo essere subentrato a Lanzillotta, si è trasformato in bomber insaccando di testa (angolo di Pellecchia) il gol del 2-1. Da capitano non

Vittoria all’ultimo sospiro per il Bisceglie contro il Monopoli

Vittoria all’ultimo respiro per il Bisceglie, capace di superare nel finale il Monopoli al termine di una partita piena zeppa di emozioni. Al “Ventura” condizioni ideali per il derby con i neroazzurri  all’inseguimento della Fidelis Andria. De Luca getta subito nella mischia il neo acquisto D’Ancora  esterno alto di destra nel 4-2-3-1, con Patierno riferimento d’attacco.  Sul fronte opposto Zizzi squalificato, Lubrano al suo posto. Gara viva sin dai primi