0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "lavoratori"

Makli Sas: “Nessuna aggressione ai danni della sindacalista nè ai danni dei lavoratori”

Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota redatta dalla Makli sas in merito al comunicato giunto da Cgil Bat ieri, 13 gennaio. “In ordine alla notizia apparsa sui media, circa una paventata aggressione ai danni di una sindacalista presso il punto vendita carni del Penny Market di Bisceglie, interviene la Makli sas, la quale in persona del legale rappresentante precisa quanto segue. Nessuna aggressione e nessuna prevaricazione è stata consumata ne’

Fine dell’appalto e lavoratori a casa, previsto sit in sotto il Comune

Nessuna proroga per l’appalto di pulizia degli immobili comunali gestito da “La Pulita & service”. Così a Bisceglie finisce anche il lavoro per i 6 addetti che garantivano il servizio. “In due incontri che si sono tenuti, lunedì 2 e martedì 3 dicembre”, rendo noto la Filcams Cgil Bat, “con l’amministrazione comunale si è tentato invano di trovare delle soluzioni in particolare per non far perdere continuità occupazionale a questi lavoratori,

Primo maggio di stabilizzazione per 140 lavoratori del Sanitàservice Asl Bat

Sarà un buon primo maggio dedicato alla stabilizzazione quello che vivranno circa 140 lavoratori della Sanitàservice Asl Bat. La buona notizia arriva dalle dichiarazioni di Luigi Marzano, Coordinatore Sanità FP CGIL BAT, e Rosa Matera, Segretaria provinciale FP CGIL BAT, “A seguito dell’incontro tenutosi a Bari il 4 aprile, presso la task force regionale per il Lavoro e Occupazione,  in rapporto  agli impegni assunti in tale importante contesto, alla presenza 

Fials ringrazia Cozzoli e Boccia per l’indennità di mobilità agli 87 ex lavoratori Cdp

“Finalmente dopo circa quattro mesi si è definitivamente risolta la problematica riguardante gli 87 ex lavoratori della Casa della Divina Provvidenza in mobilità”, a dichiararlo è il segretario aziendale Fials Nicolangelo Cosmai. I lavoratori avevano interpellato anche il commissario straordinario Bartolo Cozzoli nel marzo scorso in quanto non avevano ancora percepito dall’Inps l’indennità di mobilità spettante. Successivamente sia Cozzoli che l’onorevole Boccia avevano assicurato la risoluzione del problema da parte

Cdp: 87 ex lavoratori non percepiscono mobilità, Cozzoli scrive a Ministero e Inps

“In questi giorni ho ricevuto disperate richieste di aiuto da parte di numerosi ex lavoratori della Congregazione Ancelle della Divina Provvidenza, collocati in mobilità nell’anno 2013 (ante amministrazione straordinaria), i quali lamentano la mancata corresponsione, da parte dell’Inps, a far data dal mese di gennaio 2018, dell’indennità di mobilità loro spettante. Secondo gli ex lavoratori in mobilità l’Inps avrebbe motivato l’interruzione dei pagamenti ritenendo esaurito alla data del 31 dicembre

Casa Divina Provvidenza, Uil denuncia: “La nuova proprietà si trincea dietro il silenzio”

“La nuova proprietà della Casa divina provvidenza, gruppo Universo Salute, come la scorsa amministrazione straordinaria, si trincea dietro il silenzio”, ad affermarlo sono i rappresentanti della segreteria aziendale Uil Fpl. Gli esponenti del sindacato Rossano Sasso e Onofrio Ambrosino sottolineano come la nuova proprietà non abbia dato loro ascolto: “nonostante il tentativo di instaurare un dialogo civile fatto di domande e soprattutto risposte, su problemi della massima urgenza riguardanti il

La Cgil Bat annuncia una vertenza sindacale nei confronti del comune di Bisceglie

La funzione pubblica Cgil Bat annuncia una vertenza sindacale nei confronti del comune di Bisceglie. Il provvedimento è stato preso per via: “dell’assenza di risposte rispetto a temi più volte evidenziati dall’organizzazione sindacale, a partire dalla contrattazione sul fondo salario accessorio 2017”. I rappresentanti Cgil hanno inviato una missiva al sindaco Francesco Spina e al segretario generale Francesco Angelo Lazzaro. Nella lettera Giulia Abbascià, segretario Funzione pubblica Cgil Bat, Giuseppe

Accordo Cgil Bat e Adn Call Center, reintegrati i quattro lavoratori iscritti al sindacato

Tornano a lavoro i quattro dipendenti dell’Adn call center iscritti al Nidil Cgil Bat cui non erano stati rinnovati i contratti. Come comunicato in via ufficiale dalla Cgil Bat, l’azienda, che ha sedi a Bisceglie e Barletta, “verserà i contributi sindacali alla Cgil riconoscendo nei fatti l’appartenenza degli stessi al sindacato ed attuando così l’accordo sottoscritto il 29 aprile scorso” (leggi qui).   L’intesa tra le parti è stata sottoscritta nei giorni scorsi.

Cdp, entro il 7 giugno passaggio per 1700 lavoratori, Cozzoli: “Auspico clima collaborativo”

“In vista dell’imminente sottoscrizione dell’atto pubblico per la cessione dei Complessi Aziendali della Casa della Divina Provvidenza, abbiamo dato impulso alle operazioni per la salvaguardia di tutto il personale previste nell’accordo sindacale  sottoscritto all’unanimità il 9 febbraio 2017 presso il Ministero dello Sviluppo Economico. L’immissione in possesso e la piena operatività del cessionario sarà invece differita rispetto alla stipula del contratto. Infatti il procedimento per il trasferimento delle autorizzazioni per

Casa Divina Provvidenza, appello all’unità dei sindacati da parte di Fials, Fsi, Usb e Ugl

Appello all’unità tra le sigle sindacali da parte di Fials, Fsi, Usb, e Ugl per il futuro della Casa Divina Provvidenza. “Assistiamo negli ultimi giorni ad iniziative singolari di alcuni sindacati” commentano i rappresentanti delle quattro sigle sindacali che poi proseguono “il tutto senza tener conto che le scriventi organizzazioni rappresentano invece la stragrande maggioranza dei lavoratori e questo sicuramente il commissario Cozzoli lo sa e dovrà tenerne conto”. Il