0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "esproprio"

Terreno acquisito da 18 anni per la Sp13 ma mai emanato l’esproprio. Tar: “Va restituito”

Un terreno, di circa mille metri quadri, occupato in via d’urgenza nel gennaio del 2000 ed irreversibilmente trasformato, per effettuare lavori di ammodernamento della strada provinciale 13 Bisceglie-Andria. Dopo 18 anni, pur essendoci ora la strada, deve essere restituito previa riduzione “in pristino”, ossia nello stato in cui era prima che fosse acquisito. Lo ha stabilito il Tar Puglia. La paradossale e ingarbugliata storia riguarda il proprietario (al 47%) di

Esproprio suoli zona 167, Tre emme srl ricorre al Tar contro il Comune

Un lungo e complesso contenzioso giudiziario continua a coinvolgere il comune di Bisceglie e la ditta Tre emme immobiliare srl, in ballo diverse centinaia di migliaia di euro. I terreni oggetto della disputa legale si trovano nella zona 167 di Bisceglie, a ridosso della linea ferroviaria. Ricordiamo che nel 2015 il comune di Bisceglie ha dato la possibilità agli assegnatari degli alloggi di rateizzare, in forma decennale, il loro debito relativo

Consiglio comunale il 24 maggio, approvazione rendiconto 2016 e opere pubbliche

Consiglio comunale della città di Bisceglie convocato per il prossimo 24 maggio alle ore 17, come ormai è consuetudine i lavori della massima assise cittadina si svolgeranno all’auditorium di Santa Croce. Sono otto i punti all’ordine del giorno che l’assemblea dovrà discutere, si spazierà da questioni inerenti le casse comunali come “l’esame e l’approvazione del rendiconto della gestione 2016 e suoi allegati” e “l’affidamento della riscossione coattiva delle entrate tributarie

Demolito ultimo immobile espropriato nella zona 167, al via le ultime urbanizzazioni

E’ stato demolito nella giornata di ieri, martedì 19 luglio, l’ultimo immobile espropriato nella zona 167 di Bisceglie. Dopo un travagliato e complesso iter legale per l’esproprio del suolo il consorzio zona 167 ha avviato i lavori di demolizione dello stabile che si trovava nella zona compresa tra Carrara lama di macina e via Palvisino. Le ultime opere di urbanizzazione partiranno dopo il completamento dei lavori di demolizione dell’area e

Villa Fiori, Puglia Scoperta: “Paghi anche il sindaco di tasca propria per i ricorsi persi dopo gli espropri”

La controversia tra l’associazione Puglia Scoperta e il sindaco di Bisceglie, Francesco Spina, su Villa Fiori si arricchisce di una nuova puntata. Prima di entrare nel merito, però, è doverosa una ricostruzione della vicenda, sempre più complessa. Puglia Scoperta da anni si batte per l’abbattimento del muro che circonda Villa Fiori, l’edificio storico di via Montegrappa, ritenuto un abbruttimento che occulta la bellezza dell’edificio e la fruizione anche in chiave

Villa Fiori, Puglia Scoperta incalza il sindaco: “L’esproprio costa 39.366 euro, cosa farà il comune?”

Si riaccende la vicenda dell’abbattimento del muro e del box auto che ostacolano la visuale di Villa Fiori qui a Bisceglie. L’associazione Puglia Scoperta ha diffuso un comunicato stampa dove afferma di aver fatto compiere, da un professore universitario di estimo, delle valutazioni circa la stima dell’indennità di esproprio del muro e del box suddetti. Il risultato della perizia avrebbe evidenziato come la cifra complessiva per gli espropri sarebbe pari

Zona industriale Lama di Macina, esproprio prorogato di due anni

La giunta comunale di Bisceglie ha deliberato la proroga per l’emanazione del decreto di esproprio per i terreni interessati dal progetto di “Completamento di via Lama di Macina in zona industriale”. Come già preannunciato da una nota stampa del sindaco Spina risalente al 26 Settembre scorso (leggi qui), dopo diversi anni di contenzioso legale sollevato dal comune di Molfetta nei confronti della regione Puglia, ora finalmente la somma di finanziamento