0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "Domeniche ecologiche"

Domani nuovo appuntamento con le Domeniche Ecologiche / PROGRAMMA

Domani, 24 marzo, tornano le Domeniche Ecologiche, l’iniziativa organizzata dal Comune di Bisceglie per sensibilizzare, una volta al mese, alla mobilità sostenibile per una migliore qualità della vita e per ridurre l’inquinamento. Dalle ore 9 alle 13.30 sarà istituito il divieto di transito e sosta, con rimozione forzata per tutti i veicoli, in piazza Vittorio Emanuele II, palazzuolo compreso (lasciando libero il transito sulla ex SS. 16 e sul lato

“Domeniche ecologiche” stop alle auto nel centro cittadino il 24 marzo

Tornano le “Domeniche ecologiche” organizzate e tornano anche le conseguenti limitazioni al traffico veicolare nel centro cittadino. Lo scopo dell’iniziativa organizzata dall’amministrazione comunale è proprio quello di ridurre l’inquinamento provocato dai veicoli a motore e, allo stesso tempo, incentivare l’uso di mezzi di trasporto non inquinanti, per raggiungere questo fine si è deciso di inibire il transito dei veicoli a motore nel centro cittadino per una domenica ogni mese. Domenica

Il Movimento 5 Stelle boccia le domeniche ecologiche dell’amministrazione Angarano

“Le Domeniche Ecologiche promosse dall’Amministrazione Comunale sono un pannicello caldo sui gravi problemi di inquinamento da traffico che attanagliano Bisceglie”, a dichiararlo è il M5S di Bisceglie che ha poi aggiunto “si tratta di un’iniziativa spot che non risolve tecnicamente il problema”. Le misure introdotte dall’amministrazione Angarano per combattere l’inquinamento per i pentastellati non sarebbero affatto sufficienti “chiudere piazza Vittorio Emanuele II e dintorni, lasciando tra l’altro libero il passaggio

Al via le “Domeniche ecologiche”: un giorno al mese senza auto nel centro urbano

Una domenica al mese senza auto nel centro urbano. Domenica 24 febbraio sarà la prima delle “Domeniche ecologiche” organizzate dall’amministrazione comunale di Bisceglie con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento provocato dai veicoli a motore e, allo stesso tempo, di incentivare la fruizione della città a piedi o in bicicletta. Per tutta la giornata di domenica, quindi, divieto di transito e di sosta in piazza Vittorio Emanuele II, palazzuolo compreso (lasciando libero