0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "discarica"

Lettera di un cittadino denucia terreno trasformato in discarica con scusa del falò / FOTO

Riceviamo e pubblichiamo una lettera giunta in redazione da un cittadino biscegliese che lamenta problematiche presenti nel quartiere Seminario e che riportiamo fedelmente.   “Sono un comune cittadino che abita nei pressi della Scuola Monterisi di Bisceglie e mi sento in obbligo di spendere qualche parola e qualche immagine dinnanzi allo scempio che si sta consumando in questi giorni di ‘preparazione’ al tradizionale falò della vigilia dell’Immacolata”. “La decina di

Ennesimo episodio di incivilità, complanare via Ruvo discarica a cielo aperto / FOTO

Ancora una volta i cittadini biscegliesi salgono agli onori della ribalta dimostrando di non avere a cuore le sorti del proprio territorio. Una testimonianza tangibile sono le immagini che la nostra redazione ha documentato in relazione alle condizioni di via Ruvo nella zona complanare che confina con il tratto della Strada Statale 16 tra le uscite “Bisceglie Lama di Macina” e “Bisceglie Ovest”. Rifiuti di ogni genere abbandonati ai bordi

Petizione “Bisceglie, una discarica a cielo aperto” protocollata in comune con 1139 firme

La petizione “Bisceglie, una discarica a cielo aperto” è stata protocollata al comune di Bisceglie lo scorso 15 marzo dopo circa due mesi di campagna e 1139 firme raccolte. L’iniziativa nata sul gruppo Facebook “Bisceglie Sos rifiuti” è stata ideata e promossa dai cittadini Nuccia Mastrototaro e Giacomo Squiccimarro. Lo scopo della petizione è quello di invitare tutte le autorità competenti a: “monitorare più adeguatamente il territorio e i suoi

Chef Rubio a Bisceglie, tra discariche abusive e lotta agli “sporcaccioni” / LINK

È stata una giornata “pittoresca”, ma non strettamente nel senso positivo del termine, quella di Gabriele Rubini, in arte Chef Rubio, a Bisceglie. Il popolare chef romano, volto di punta di Dmax (canale 52 del digitale terrestre e 136 di Sky), ha incluso anche la città dei dolmen tra le mete della quinta puntata di “È uno sporco lavoro”, andata in onda mercoledì 29 novembre alle 21.25, per parlare di

Emergenza rifiuti, il punto della situazione al 20 giugno. Spina: “Bisceglie solo sfiorata” / FOTO

Sembra essere rientrata, almeno in parte, l’emergenza rifiuti nella città di Bisceglie. Negli scorsi giorni anche la città dei dolmen, come diverse città limitrofe, è stata letteralmente sommersa dall’immondizia, tutto ciò a causa del diniego della discarica di Foggia nell’accettare i rifiuti provenienti dalla BAT. Le cause dell’emergenza sono da ricercare su scala regionale e non locale. Il tutto è partito già a settembre scorso con la chiusura della discarica

Discarica a cielo aperto in zona Strada del Carro / FOTO

La totale assenza di senso civico sembra regnare sovrana nelle abitudini di una parte di cittadini biscegliesi, che immancabilmente si rende artefice e responsabile di scenari poco edificanti nelle varie zone della città.  Per fortuna l’altra parte, quella dei cittadini che ci tengono ai luoghi in cui vivono, non rimane inerme. E’ il caso di un lettore di Bisceglie24, che ha segnalato alla nostra redazione lo stato di assoluto degrado

Pattumiera a cielo aperto: tornano degrado e abbandono in Via Pio X / FOTO

Via Pio X torna a essere, seppur in negativo, protagonista delle nostre attenzioni. Dopo aver segnalato la condizione abominevole in cui versava l’area verde presente di fronte al centro di radiologia ed ecografia lì ubicato e dopo aver, con piacere, assistito all’opera di manutenzione, di potatura e di bonifica dell’area in questione, tutto è tornato più o meno come prima. Che le erbacce crescano è cosa naturale e inesorabile, ma

Via San Martino, un tappeto di rifiuti dove prima c’era il Luna Park / FOTO

E’ passata quasi una settimana da quando i giostrai giunti in città per la festa patronale hanno lasciato Bisceglie ed hanno smantellato il luna park allestito in via San Martino. Oggi in quel terreno brullo a ridosso della ferrovia non rimane altro che spazzatura. Cumuli di bottiglie di birra, plastica varia, sacchi di immondizia di voluminose dimensioni, cassette di legno e di plastica, stoffe, scarpe ed addirittura una valigia…. uno