0°C Can't get any data. Weather

,

Tag "arpa"

Divieto di balneazione per località Pantano, il Comune: “Misura precauzionale”

Dopo la pubblicazione del bollettino con i rilevamenti effettuati dall’Agenzia regionale per l’ambiente sulle “acque di balneazione”, il consigliere delegato all’Ambiente Giuseppe Ruggieri e gli assessori Angelo Consiglio e Gianni Naglieri si sono confrontati con il comandante della Polizia Locale dott. Dell’Olio e con il dirigente alla Ripartizione Ambiente ing. Piscitelli, assumendo la decisione di formalizzare, precauzionalmente, “il divieto di balneazione per 500 metri a destra e a sinistra di Cala

Alga tossica, allarmismo ingiustificato: il tratto interessato è “500 metri sud dalla fogna cittadina”

I dati sono oltre la soglia di guardia ma riguardano un tratto di costa, denominato “500 metri sud dalla fogna cittadina”, poco frequentato e da anni interdetto alla balneazione. Parliamo della cosiddetta “Alga Tossica” (il nome scientifico è Ostreopsis Ovata), argomento che torna d’attualità ciclicamente in questo periodo e che, come al solito, fa molto discutere e crea un discreto allarmismo. Partiamo dall’inizio. L’alga tossica è un microrganismo invisibile a

Dopo la bonifica dell’AQP la fontana di via Vecchia Corato può essere riattivata

Con l’ordinanza n.184 emessa giovedì 21 agosto, il sindaco Francesco Spina ha disposto la revoca dell’ordinanza n.71 del 17 aprile scorso, che sanciva l’immediata chiusura della fontana di via Vecchia Corato (all’altezza del civico 10), in seguito a verifiche dell’Ufficio Igiene i cui risultati ipotizzavano che l’acqua non potesse più essere potabile, e invitavano le autorità a sospendere il servizio preventivamente. Ora, però, la situazione sembra essere cambiata. Nell’ordinanza stessa

Alga Tossica, valori molto alti a Bisceglie in un tratto di costa poco frequentato

In anticipo rispetto alla tempistica classica, torna anche quest’anno il problema relativo all’Ostreopsis Ovata, più comunemente nota come “Alga tossica”, con la nostra città che fa registrare i dati più alti dei 20 tratti di costa monitorati in Puglia dall’Arpa (Agenzia regionale per la protezione ambientale). Il sito in questione è quello denominato “500 metri sud dalla fogna cittadina”, ove i parametri riferiti alla seconda quindicina di giugno risultano “molto