Alcuni sostenitori dell’Fbc Gravina, durante il deflusso dallo stadio, si organizzarono, armandosi di pietre, e bersagliarono i supporters ospiti, del Bisceglie, che nella circostanza erano fermi sul piazzale antistante il loro settore. Per questa motivazione la polizia ha notificato 17  divieti di accesso a manifestazioni sportive (Daspo) nei confronti di supporters dell’Fbc Gravina a seguito dei disordini verificatisi il 2 ottobre scorso, al termine della contro il Bisceglie, disputatasi allo stadio comunale “S. Vicino” di Gravina e valevole per il campionato di “serie D” girone H.

“L’immediato intervento della polizia”, si legge nella nota, “pose fine all’aggressione in atto e allontanò i facinorosi, che non appagati, tornarono poco dopo con i volti travisati per affrontare gli agenti. Gli accertamenti che ne sono seguiti, anche attraverso la visione delle immagini video e fotografiche, hanno consentito di identificare i responsabili dei disordini e dei danneggiamenti”.

Il provvedimento è stato emesso dal Questore di Bari è nei confronti di persone di età compresa tra i 18 ed i 50 anni, già denunciate in stato di libertà, a vario titolo, per i reati di danneggiamento, possesso di artifizi pirotecnici in occasione di manifestazioni sportive, lancio di corpi contundenti e pericolosi e turbativa dell’Ordine Pubblico in occasione di avvenimenti sportivi . Tutti i 17 provvedimenti notificati hanno la durata di due anni e solo 7 prevedono l’obbligo di firma presso il locale commissariato di polizia durante lo svolgimento di manifestazioni sportive.