Il comune di Bisceglie ha ottenuto un finanziamento regionale di 24mila e seicento euro per la bonifica dai rifiuti delle strade extraurbane. “Il finanziamento è stato ottenuto grazie alla tempestiva presentazione di un articolato progetto”, commentano da palazzo San Domenico, “con l’indicazione delle località da bonificare e corrisponde integralmente alla somma richiesta per eseguire gli interventi”.

La stima dei costi fatta dal comune di Bisceglie prevede 600 euro a km da bonificare, le zone che saranno interessate dai vari interventi di pulizia sono: via Pantano, la Sp85 Bisceglie-Corato, la strada che porta dalla Sp85 al dolmen della Chianca, la Sp13 Bisceglie-Andria a partire dalla svincolo Bisceglie Nord della statale 16, Sp 86 Bisceglie-Ruvo, via Stradelle, Strada vicinale per Terlizzi, via Vecchia Corato e via Strada del Carro. Clicca sul seguente link per scaricare la tabella costi progetto pulizia

“Questo finanziamento riguarda interventi non previsti nel contratto di gestione del servizio di igiene urbana”, ha chiarito il sindaco Francesco Spina, “Si tratta quindi di somme che fanno risparmiare direttamente i cittadini biscegliesi e che non ricadono sulla Tari da pagarsi l’anno prossimo”. Il primo cittadino si è poi complimentato con la regione Puglia che: “comprendendo le difficoltà di tutte le città pugliesi ad adeguarsi al sistema integrale della raccolta “porta a porta”, è intervenuta con un cospicuo finanziamento regionale per sostenere la pulizia delle zone extraurbane, importanti dal punto di vista ambientale e spesso anche dal punto di vista storico e culturale. Il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti nell’agro, fenomeno aggravato sicuramente dall’obbligatorietà del sistema di raccolta “porta a porta”, va arginato non solo con attività preventive e controlli (fototrappole) ma anche attraverso gli interventi di bonifica come quello sostenuto dalla regione Puglia”.