0°C Can't get any data. Weather

,

Politica

Corrado (Area Popolare) nuovo vicepresidente della Bat, Spina: “Atto necessario”

Il nuovo vicepresidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani è il tranese Giuseppe Corrado esponente politico di Area Popolare. Corrado prende il posto di Luigi Antonucci consigliere in quota Conservatori e Riformisti. Ricordiamo che proprio l’on. Benedetto Fucci di CoR è stato l’esponente politico che ha chiesto con maggiore fermezza le dimissioni di Spina dalla presidenza della Provincia. Il Presidente Spina in merito alla nomina del nuovo vicepresidente

Avviati procedimenti di decadenza da consigliere, se ne parlerà in consiglio comunale

“Presa d’atto dell’avvio, da parte dell’ufficio di Presidenza, di procedimenti di decadenza dalla carica di consigliere comunale”. Questo il nuovo punto all’ordine del giorno aggiunto nelle ultime ore all’elenco di quelli già in programma per il consiglio comunale di domani. L’articolo 31 dello Statuto comunale di Bisceglie stabilisce, al comma 2, che “I consiglieri che non intervengono a tre sedute consecutive del consiglio, senza giustificato motivo, sono dichiarati decaduti dal

Angarano su Spina: “Sproloquia, presenteremo mozione di sfiducia. Mennea e Grassi coautori dell’assalto”

Il capogruppo Pd in consiglio comunale, Angelantonio Angarano, replica alle accuse mosse dal Sindaco Spina sulla presentazione della mozione di sfiducia all’amministrazione comunale di Bisceglie e sulla questione delle assenze in consiglio comunale da parte di Francesco Boccia: “Spina sproloquia e ogni giorno falsifica la realtà. Scoprirà in consiglio la legalità e i no del Pd”queste le durissime parole pronunciate da Angarano che poi entra subito nel merito della vicenda

Rigante (Pd) entra in consiglio comunale: “Rimarremo critici nei confronti dell’amministrazione” / VIDEO

La segretaria cittadina del Partito Democratico biscegliese, Roberta Rigante, subentrerà a Francesco Boccia nel gruppo Pd al consiglio comunale di Bisceglie. A dichiararlo è stato lo stesso deputato biscegliese, nella giornata di ieri, attraverso un comunicato stampa ufficiale dove annunciava le sue dimissioni da consigliere comunale di Bisceglie. Roberta Rigante ottenne 235 preferenze alle scorse consultazioni amministrative, è quindi lei la prima dei non eletti nella lista del Partito Democratico.

Spina: “Fallita la mozione di sfiducia, Boccia la finisca di prendere in giro i cittadini”

Giunte in tarda mattinata le dimissioni dell’onorevole Francesco Boccia da consigliere comunale della città di Bisceglie (Leggi Qui),  con conseguente passaggio di consegne all’attuale segretario cittadino Roberta Rigante, non è tardata ad arrivare la nota del sindaco Francesco Spina in merito alla decisione presa da Boccia. “Nei giorni scorsi era stata preannunciata con grande enfasi dall’on. Boccia  una mozione di sfiducia nei confronti del sottoscritto – esordisce Spina – quale

Emiliano a La7: “Il caso Bisceglie non è reale, è una balla. Renzi va aiutato”

Nuove dichiarazioni del governatore della Regione Puglia sul caso Spina-Pd. Secondo quanto dichiarato da Emiliano nel corso della puntata odierna de “L’aria che tira” in onda su La7: “Il tesseramento Bisceglie è un caso inventato”. Per il governatore le parole di Renzi pronunciate domenica scorsa durante l’assemblea nazionale del Pd: “Non è possibile che al Pd si iscrivano in blocco 400 persone con una carta di credito. Non è giusto, non è lecito, non è

Boccia (Pd): “Giovedì mio ultimo consiglio comunale. Mi dedicherò al Pd pugliese sempre più allo sbando”

“Quello di giovedì 25 febbraio sarà il mio ultimo consiglio comunale e sarà l’occasione per fare un bilancio amministrativo e politico sulla città e sul ruolo della sinistra a Bisceglie”, esordisce così l’on. Francesco Boccia, Partito Democratico, nella sua nota inviata agli organi di informazione annunciando le dimmissioni da consigliere comunale. “Così come ho comunicato alla segretaria del circolo Pd di Bisceglie, Roberta Rigante, a fine 2015, toccherà a lei,

Elena Gentile: “Da Renzi condanna inequivocabile, si commissari il Pd regionale”

“Dopo la pubblica, inequivocabile e circostanziata condanna del pasticciaccio di Bisceglie da parte del Segretario Nazionale del Pd tutto ci si sarebbe aspettati dal gruppo dirigente del Pd regionale pugliese che si era reso responsabile dei fatti così duramente contestati, fuorché il goffo tentativo di arrampicarsi sugli specchi per nascondere una verità incontestabile. Tutto ciò è inaccettabile”. Interviene così l’europarlamentare del Partito Democratico Elena Gentile sulle parole di Renzi e

Fabrizio Ferrante (Pd): “Renzi si riferiva al caso Bisceglie” / VIDEO

Hanno fatto molto discutere le dichiarazioni di Matteo Renzi all’assemblea nazionale del Partito Democratico tenutasi a Roma domenica 20 febbraio. In quell’occasione il premier ha dichiarato che “Non è possibile che al Pd si iscrivano in blocco 400 persone con una carta di credito. Non è giusto, non è lecito, non è legittimo”, aggiungendo che “il partito non si deve scalare con le tessere ma con le idee”. Il segretario

È ancora bufera sulle parole di Renzi: i commenti di Decaro, Boccia, Spina e Vitali

Continuano a far discutere le parole di Matteo Renzi all’assemblea nazionale del Pd tenutasi ieri a Roma. Il premier e segretario nazionale del Pd nel suo intervento disse: “Non si possono iscrivere in blocco al Pd 400 persone con una carta di credito: non è giusto, non è lecito, non è legittimo”, aggiungendo che “il partito non si scala con le tessere ma con le idee”. E il valzer dei