“Nel parco di piazza Salvo D’Acquisto ci sono in totale 17 di esemplari di Platano, dei quali 13 danneggiati totalmente con la capitozzatura” a sostenerlo sono gli attivisti del meetup Bisceglie 5 Stelle che con un’apposita perizia tecnica hanno anche stimato quello che sarebbe: “il valore economico dei danni recati al parco sito in Piazza Salvo D’Acquisto, danno che ammonta a circa 47mila euro”.

“La manutenzione del verde urbano e la potatura degli alberi fa parte della gestione ordinaria ma, sempre più frequentemente siamo costretti ad assistere ad interventi scandalosi e ci troviamo di fronte ad imprese che ci riconsegnano alberi con la chioma mozzata” affermano gli esponenti del meetup Bisceglie 5 Stelle che poi proseguono sostenendo che la capitozzatura degli alberi causerebbe: “indebolimento, invecchiamento precoce, malattie, insediamento di parassiti” secondo il meetup questa pratica continuerebbe quindi a: “procurare danni alla natura e ai cittadini, a causa della caduta improvvisa di rami o collasso degli alberi”. 

I pentastellati affermano di aver monitorato negli ultimi mesi il “parchetto comunale in Piazza Salvo D’Acquisto dopo aver inviato istanza del 3 novembre 2016 per poter intervenire con manutenzione straordinaria”. Gli interventi proposti dal meetup Bisceglie 5 stelle riguardavano: “potatura di riforma delle siepi ed arbusti, e pulizia manuale nel parchetto” ma, come spiegano gli stessi grillini, l’istanza da loro presentata non ha avuto seguito: “in quanto la società che si occupa della manutenzione del verde ci ha giustamente anticipato, e a seguito dell’intervento dell’8 novembre 2016 effettuando dei sopralluoghi, si può presupporre che attualmente gli alberi del parco hanno subito gravi danni attraverso la capitozzatura”.

Il meetup Bisceglie 5 Stelle conclude il suo intervento rivolgendosi direttamente a chi governa la città: “L’amministrazione comunale ha il dovere di opporsi a questo tipo di pratica, se l’albero capitozzato dovesse sopravvivere, entro pochissimi anni occorrerà intervenire con una nuova potatura di contenimento della vegetazione. Per questi motivi abbiamo chiesto all’amministrazione la valutazione e l’immediato intervento degli organi competenti, affinché si possa procedere con la risoluzione di questo problema”.