Reduce da un primo premio assoluto conseguito con una votazione 100/100 il 7 maggio scorso nel 1° Concorso Nazionale S.M.I.M. della città di Polignano a Mare, l’orchestra della scuola Monterisi, con i suoi oltre cento alunni musicisti, ha ottenuto un prestigioso secondo posto all’ottava edizione del Concorso Nazionale “Jacopone da Todi”, che si è tenuto nel teatro comunale della cittadina umbra di Todi il 10 e 11 maggio scorsi.

Con un repertorio che ha spaziato dal classico “evergreen” del Valzer n. 2 di Dimitrij Shostakovich al moderno arrangiamento originale de “I pirati dei Caraibi” di K. Teatro comunale Todi MonterisiBabelt, dalla Fantasy di J. Williams a Mostar di V. Mastropirro, i ragazzi della Monterisi hanno saputo ancora una volta sorprendere con una preparazione musicale, un affiatamento e una concentrazione nell’esecuzione degni di musicisti adulti e professionisti. Durante la serata sono stati premiati, inoltre, anche i professori della scuola biscegliese Vincenzo Mastropirro, primo classificato per la miglior composizione originale, e Domenico Bruno, terzo classificato per il miglior arrangiamento.

Un grande risultato per l’orchestra biscegliese che è nata oltre 25 anni fa dalla felice intuizione della “musica d’insieme” come proposta didattica innovativa e formativa, Monterisi orchestraun laboratorio di socializzazione e di convivenza civile, oltre che di apprendimento della tecnica strumentale; un luogo “del cuore” in cui sia possibile la partecipazione di tutti e l’armonizzazione delle varie competenze, in cui ognuno possa esprimersi secondo le proprie capacità e contribuire al senso  di comunità. Un plauso sincero va ai giovani musicisti ed al loro impegno per raggiungere risultati di tale livello ed ai docenti tutti, dagli “storici” Vincenzo Mastropirro, Domenico Bruno, Salvatore Barile, Antonio Cucumazzo, Mirella Sasso, Antonio Cavallo a Pantaleo Gadaleta, Andrea Zecchillo e Saverio Losappio che hanno arricchito da quest’anno il team dei docenti di strumento della Monterisi. Un riconoscimento particolare va a questi docenti che, con passione e determinazione, hanno messo le loro professionalità ed i loro talenti al servizio di un progetto che fa grande non solo la scuola Monterisi, ma tutta la nostra città.